Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Silvia Cerlesi

Laureata in Matematica Applicata presso l’Università degli Studi di Pavia si specializza in elaborazioni statistiche dei dati di inquinamento ambientale lavorando per undici anni presso il Dipartimento di Fisica Nucleare e Teorica della medesima Università; coordinando convenzioni con l’Ufficio Speciale per Seveso della Regione Lombardia e con la Comunità Europea. Trascorre alcuni periodi presso l’Università del Missouri per applicare le metodologie statistiche ad altri casi di inquinamento da diossina verificatesi in USA.
E’ richiesta come Esperto Nazionale Distaccato presso il Centro Comune di Ricerca di Ispra – Istituto Ambiente, per mettere a frutto le conoscenze di modellizzazione dei dati e di valutazione del rischio e dell’impatto ambientale in caso di incidente o di fuoriuscita di sostanze chimiche.
Nel 1994 decide di iniziare una nuova fase lavorativa aprendo la società KEISDATA per mettere a frutto la sua conoscenza nella generazione di sistemi informativi, di gestione di competenze multidisciplinari nel campo ambientale, salute e sicurezza. Mette a disposizione dei consulenti le proprie competenze in materia di analisi e valutazione del rischio e la propria capacità di ingegnerizzazione e condivisione della conoscenza. Ha gestito negli anni la collaborazione con la Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia sui temi del rischio sanitario.
Ha partecipato a diversi Comitati Tecnico Scientifici sul PCB dell’ASL di Brescia, ha partecipato a gruppi di lavoro dei Sistemi Esperti al Centro di Ispra istituto dell’Ambiente e dei Sistemi, ha fatto parte della Commissione Analitico-Statistica come esperto nel campo dell’analisi statistica dei dati sperimentali di tipo ambientale epidemiologico, ha fatto parte della delegazione italiana del NATO/CCMS sulle Diossine.
La sua esperienza si completa di pubblicazioni scientifiche e partecipazioni a convegni nazionali ed internazionali.

Pubblicazioni

Carlo Körner

Possiede una vasta esperienza consulenziale in molti settori, con grandi società Italiane e con le consociate di importanti multinazionali.
Ha una particolare competenza nella progettazione dei sistemi organizzativi e di performance management in contesti fortemente instabili. Carlo è un esperto nel tradurre in realtà le strategie organizzative dei propri clienti.
E’ un coach che gode di fiducia presso gli executive e lavora con i suoi clienti per il miglioramento degli standard aziendali. Ha rivestito, negli ultimi 15 anni, importanti posizioni manageriali in Hay Group e Watson Wyatt dove è stato responsabile del settore Farmaceutico e della practice di Knowledge Management. Precedentemente ha maturato una lunga esperienza nel settore manifatturiero.
Carlo è laureato in Economia e Commercio presso l’università Bocconi e ha conseguito l’abilitazione all’utilizzo del modello della Leadership Situazionale (Center for Leadership Studies di Paul Hersey – Escondido – California) ottenuta presso l’Università di San Diego.

Davide Persetti

Laureato in Scienze dell’Informazione presso l’Università degli Studi di Milano, inizia la sua carriera lavorativa presso Sirti dove si occupa principalmente dell’interazione e connettività tra i sistemi dipartimentali (IBM e Windows) ed il mainframe centrale. Questa peculiare competenza lo fa approdare in Microsoft Italia dove rimane per 16 anni ricoprendo vari ruoli e con differenti livelli di responsabilità: dall’iniziale Support Engineer fino ad arrivare a Team Manager con la doppia responsabilità di Business Manager e People Manager. In questo periodo lavora con le più importanti aziende italiane sviluppando buone capacità di negoziazione, gestione dello stress e sviluppo del business. In questi ultimi anni ha collaborato con Pipeline e Softjam, entrambe aziende partner Microsoft, seguendo in prima persona alcuni importanti progetti di digital transformation presso importanti realtà italiane e non, focalizzandosi sul mondo cloud, in particolare Microsoft Azure, ed Office 365. Fortemente motivato, attento ai risultati ed a come vengono raggiunti, ha sempre posto i clienti al centro proponendo loro idee e soluzioni volte alla crescita ed al loro stesso sviluppo.
Porta con sé alcune certificazioni come MCSE ed ITIL nonché la qualifica di allenatore di pallavolo di I° grado FIPAV.

Cosimo Carbonelli

Ha competenze di qualità e sicurezza del software, ha ricoperto i ruoli di Software Architect e Technical Leader di prodotti software, Responsabile di Progetto nel settore R&D e svolto attività di ricerca tecnologica. Ricopre il ruolo di Responsabile dello Sviluppo – Software Architect dei prodotti software KRC™, Piattaforma Informatica di Knowledge, Risk e Compliance, tra cui il sistema GRC (Governance Risk Compliance) – Documentale per i Sistemi di Gestione – attraverso:

  • il coordinamento delle persone e delle attività inerenti lo sviluppo software;
  • l’analisi delle nuove funzioni, la progettazione del prodotto, la gestione dello sviluppo;
  • supporto tecnico alle attività di pre-sales;
  • analisi e implementazione di nuove tecnologie.

Nell’ambito dello sviluppo e della sicurezza del software inizia nel 1997 quando entra come consulente nella divisione italiana di Siemens Building Technologies (ex Cerberus Dati) dove si sviluppano sistemi integrati hardware-software per la sicurezza anti-intrusione anti-incendio di aree complesse ed estese. Qui si occupa della progettazione e dello sviluppo di sistemi client-server per la storicizzazione degli eventi allo scopo di tracciamento diagnostico e forense. Nel corso di questo periodo partecipa a svariati progetti nazionali ed internazionali.

Giovanni Rudello

Diplomato presso il Liceo Classico Daniele Crespi di Busto Arsizio, si iscrive alla facoltà di Filosofia dell’Università degli studi di Pavia, dove consegue la Laurea triennale in Filosofia Teoretica con una tesi sull’immagine in movimento come rappresentazione e creazione di concetti: partendo dalle Ricerche Filosofiche di Wittgenstein, cerca di cogliere il carattere cinematografico del Gioco Linguistico Wittgensteiniano, fino a farne un confronto con "La Notte" di Michelangelo Antonioni.
Durante i tre anni di università sviluppa una capacità di risoluzione dei problemi su base logica, con la sempre più accentuata propensione alla semplificazione. In questo periodo, in particolare grazie ai corsi di Filosofia della Scienza e Filosofia Cognitiva, mostra interesse verso il Knowledge Management e l’Euristica, come gestione e ricerca della conoscenza.
Da Maggio 2017 inizia un percorso come stagista presso la società informatica e di consulenza KEISDATA S.r.l. in qualità di Business Analyst e responsabile comunicazione, durante il quale mette a frutto le capacità di analisi acquisite ed un approccio logico verso le proprie mansioni. Qui dimostra di essere in grado di lavorare in un ambiente multidisciplinare, implementando le capacità di mediazione, sia esterna sia verso l’ambiente interno.

Team Informatico

Il Team Informatico è costituito da esperti di progettazione, sviluppo e realizzazione di prodotti informatici.
Collabora, già nelle prime fasi di progetto, alla messa a disposizione dei consulenti di strumenti in grado di valorizzare e facilitare il processo di condivisione della conoscenza da e verso i referenti del cliente. Attualmente KEISDATA ha nel proprio catalogo prodotti relativi alle aree di Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane, della gestione dei Quadri Normativi e dei Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente, Salute e Sicurezza.

Consulenti Aree Tematiche e di Progetto

KEISDATA si avvale di un Team di consulenti esperti di normativa volontaria e cogente  per lo sviluppo di progetti nelle aree di Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane, della gestione dei Quadri Normativi e dei Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente, Salute e Sicurezza, Energia, Sicurezza informazione e Business Continuity, Responsabilità Sociale e Modello Organizzativo 231, normativa 262, Antiriciclaggio e Privacy.

Patti parasociali